Le visite dedicate

Programmi a carattere interdisciplinare articolati in percorsi specifici in base al grado scolastico.

Grazie al crescente interesse delle scuole per il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, abbiamo creato programmi che rispecchiano l’intento di rispondere all’esigenza di ampliare il percorso di visita e di arricchirlo di nuove esperienze per stimolare e approfondire la conoscenza della storia delle Ferrovie dello Stato Italiane e dell’Italia tutta.
Al normale tour si aggiunge per tutti gli studenti una sosta presso l'Atelier del Museo, ovvero i magazzini dove si potrà osservare un operaio creare o restaurare dei modellini. 
Questa tappa sarà caratterizzata anche da attività pratiche da concordare con gli insegnanti.

Scuola primaria

La visita al Museo può essere anche un gioco ed ecco che la storia viene raccontata attraverso un viaggio immaginario nel passato dove gli alunni conosceranno diversi personaggi, le locomotive, i treni e le carrozze importanti per la storia dell’Italia e delle Ferrovie Italiane.

Il percorso si compone delle seguenti tappe:

  • Accoglienza
    L’appuntamento con il treno della storia parte dal cortile di entrata.
    Lì conosceranno il “Capotreno” (la guida) che, dopo essersi presentato e fornite alcune informazioni, li accompagnerà indietro nel tempo alla scoperta del vecchio Opificio di Pietrarsa.

  • La costruzione delle locomotive
    Nel Padiglione A, un tempo dedicato al montaggio e alla riparazione,i bambini potranno ammirare molte locomotive a vapore, ve ne sono ben 26 esposte lungo le pareti in ordine cronologico. La più importante è quella che si incontra all’entrata: la Bayard. Questa locomotiva, molto particolare per la sua struttura e i suoi colori, viaggiò sulla prima linea ferroviaria italiana.

  • Giardini
    Percorrendo il museo lato mare ci sarà la possibilità di sostare qualche minuto nei giardini e godere della bellissima vista che ci offre questo posto. Da un lato si può ammirare tutta la città di Napoli e dall’altro la Costiera Sorrentina.

  • Come si viaggiava un tempo
    Qui gli alunni scoprono diversi modelli di carrozze passeggeri, alcune dai nomi bizzarri come Littorina, Varesina, Tartaruga, Centoporte. Tra tutte quella che ci lascia davvero a bocca aperta per la bellezza dei suoi interni
    è la Carrozza del treno reale.

  • Atelier
    I bambini vedranno come viene costruito e restaurato il modellino di un treno. Sono previste delle attività pratiche
    (da concordare con gli insegnanti) che consentiranno di imparare anche e soprattutto attraverso il gioco.

  • Cinema
    Ci mettiamo comodi e guardiamo tutti insieme un breve cartone animato realizzato dalle Ferrovie dello Stato Italiane.

  • Sosta merenda e Shop
    Un momento di pausa per riposarsi e rimpinguarsi con gustosi snack e bevande.

  • Modellini
    Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio e non potevamo non terminare con questa sorpresa.
    In questo padiglione ci sono molti modellini di treni, tra cui alcuni che abbiamo visto a grandezza naturale,
    e un plastico lungo 18 metri che rappresenta una linea reale.

Scuole secondarie di I° grado

Anche per le scuole medie la visita sarà un viaggio immaginario indietro nella storia.
Le tappe sono le stesse dell’itinerario per scuole primarie con l’eccezione che la visita sarà più adeguata alla fascia d’età e ai programmi scolastici.

Il percorso si compone delle seguenti tappe:

  • Accoglienza
    Il punto di raccolta è sempre il cortile di entrata. I ragazzi conosceranno la guida che farà una piccola introduzione storica e illustrerà lo svolgimento della visita.

  • La costruzione delle locomotive
    Nel Padiglione "A" ai ragazzi sarà spiegato il funzionamento delle Officine e le fasi di costruzione
    delle locomotive a vapore, nonché il loro funzionamento.

  • I giardini
    Percorrendo il museo lato mare ci sarà la possibilità di sostare nei giardini.

  • Come si viaggiava un tempo
    I ragazzi scoprono diversi modelli di carrozze passeggeri, da inizio novecento fino agli anni 70'.

  • L’Atelier
    I ragazzi vedranno come viene costruito e restaurato il modellino di un treno. Sono previste delle attività pratiche
    (da concordare con i professori) che consentiranno di imparare sperimentando in prima persona.
     

Scuole secondarie di II° grado

In base ai diversi indirizzi di studio la visita al Museo di Pietrarsa potrà essere anche molto più ricca.
Ci si soffermerà di più sulla struttura architettonica per gli studenti degli istituti per geometri, sulla storia per i licei e sugli aspetti tecnici concernenti le vecchie officine
e il funzionamento del treno per gli istituti tecnici.

L’atelier sarà il luogo dove approfondire la realizzazione dei vari componenti di un treno
e da dove si potrà prendere spunto per delle lezioni più specifiche da fare in classe.

Info e prenotazioni

Telefono: 081472003
e-mail: museopietrarsa@fondazionefs.it

Dal giovedì al lunedì 9:00 – 14:00

 

Condividi:
Condividi su Google Plus